בס''ד
Benvenuti nel sito delle Scuole Ebraiche di Roma

P.O.F.T. Elementari

Print Friendly
PREMESSA
Il mondo della scuola è oggi chiamato ad assolvere molteplici  funzioni e ad interagire nel percorso formativo degli alunni in modo ampio, attraverso l’uso di strumenti e strategie didattiche innovative che permettano a tutti gli studenti di avvicinarsi alla conoscenza con curiosità, interesse, creatività. La scuola Polacco continua a porsi all’avanguardia poiché offre una proposta educativa assolutamente rispondente ai dettami della legislazione attuale, utilizza le nuove tecnologie sia per lo studio della lingua ebraica che in maniera interdisciplinare , affronta ogni apprendimento con un atteggiamento di ricerca e di sperimentazione che conduce i bambini alla scoperta quanto più originale e critica dei contenuti delle discipline di studio. Viene attribuita grande importanza alla sfera dei linguaggi non verbali, che guidano ad una migliore consapevolezza delle proprie attitudini e liberano la personalità di ciascuno, affinché si acquisisca autostima e sicurezza in se stessi e si riescano a superare le difficoltà dei rapporti con gli altri. Si lascia un notevole spazio all’espressione comunicativa del corpo, alla mimica, alla danza,all’attività di recitazione e di teatro perché gli alunni imparino ad esprimere, ad accettare, a riconoscere le manifestazioni dell’animo con le sue innumerevoli forme di estrinsecazioni, compresa l’ironia, l a metafora , le sfumature della gioia e del dolore. Le attività manuali, quali la pittura, il disegno tecnico ed artistico, la manipolazione plastica, la lavorazione di materiali diversi vengono ugualmente incentivate ed esercitate, non solo nell’ambito dell’apprendimento dell’arte e immagine, ma anche attraverso l’uso di uno specifico Laboratorio artistico utilizzato con sistematicità a supporto della trasmissione culturale della Bibbia, delle festività e della storia ebraica. Un altro Laboratorio al quale accedono regolarmente tutte le classi è quello musicale, si confrontano con un insieme di percezioni ed abilità che concorrono positivamente allo sviluppo armonico e funzionale dalla personalità. le capacità di fruizione vengono poi gradualmente connesse a quelle di produzione, arricchendo la formazione musicale in un largo contesto di esperienze. E’ previsto inoltre un laboratorio di recupero  per  la lingua ebraica.
Lo studio della lingua inglese affianca quello della lingua ebraica fin dalla prima classe; l’ascolto, la comprensione , la conversazione occupano un posto di rilievo, insieme alla lettura e alla scrittura, offrendo numerosi spunti per spaziare tra diversi argomenti, rafforzare ed esercitare le doti espressive e linguistiche presenti già nell’uso della lingua madre. Il contesto nel quale intende operare la scuola Polacco è dunque di tipo interculturale ed interdisciplinare delle conoscenze e delle esperienze del mondo umanistico e scientifico, conducendo gli alunni a cogliere l’arricchimento insito nel vissuto di ogni cultura ed insieme valorizzando le caratteristiche di ciascuno perché ad ognuno sia possibile sviluppare al meglio le proprie potenzialità. Ed in modo consistente si intendono vivere appieno le atmosfere di ebraicità , perché la propria identità, le radici, le motivazioni siano condivise ed interiorizzate con entusiasmo, orgoglio, capacità di ulteriore, futura trasmissione.
La “Vittorio Polacco” è situata al centro storico di Roma, come unica scuola primaria ebraica nel territorio, accoglie i bambini provenienti da tutte le zone della città.
Il presente Piano dell’offerta formativa vuol tener conto delle differenti realtà socio-culturali, dei diversi modi di vivere la religione ebraica, dei vari minaghim ( riti e usanze religiose), delle esigenze degli allievi e delle famiglie e della disponibilità delle risorse,per poter soddisfare i propri iscritti attingendo alla lunga esperienza della scuola nel territorio .
Il nostro progetto , tra i vari obiettivi , intende veicolarsi in modo interdisciplinare fra tutti gli ambiti , mettendo in rilievo i valori della tradizione , della religione ,della cultura e della legge ebraica per fornire agli studenti una chiara e consapevole coscienza della propria identità. Tutto questo andrà analizzato contestualmente ai vissuti del popolo ebraico e alla sua antica presenza nel quartiere, nella città e nella nazione.
La consapevolezza di quanto gli ebrei di Roma siano radicati nel territorio, ci spinge ad attivare un confronto e il dialogo con le altre scuole e con le altre realtà culturali e religiose presenti, per arrivare, progressivamente, a mettere a confronto la cultura ebraica con quella italiana europea, cogliendo le matrici e le caratteristiche comuni ed evidenziando come sia perfettamente inserita nella storia degli altri popoli. Per poter attuare un progetto educativo così impegnativo e articolato che comprenda gli insegnamenti curriculari attuali e l’apprendimento della nostra particolare cultura grazie all’autonomia decisionale organizzativa e didattica offerta dalla nuova legislazione, la scuola attuerà un orario obbligatorio più lungo del minimo previsto (34 ore per le classi I per potenziamento lingua inglese, – 31 ore per le classi II , 34 ore per le classi III – IV – V o tempo pieno a seconda della scelta dei genitori). L’intento di questo POF è di formare dei cittadini preparati, autonomi, critici, responsabili, consci dei propri diritti e doveri nel contesto in cui vivono e nello stesso tempo di far acquisire loro validi strumenti per vivere consapevolmente la vita e la cultura ebraica.